3 Programmi gratuiti per modificare i PDF - DomusFab
parallax background
3 Programmi gratuiti per modificare i PDF
ambienti a tetto
Vivere a tetto: 4 Ingredienti per la ricetta del confort
5 Ottobre 2017
5 semplici passi per arredare un bagno piccolo
23 Maggio 2018

Modificare i PDF è un gioco da ragazzi. 3 software a confronto, tutti gratis e online!

In pochi minuti ti spiegherò come gestire e modificare i tuoi documenti PDF usando software semplici e gratuiti ma con le stesse funzioni di un programma da centinaia di euro.

Fino a poco tempo fa, quando avevo a che fare con un modulo in PDF (ad esempio la SCIA da compilare per il Comune), prendevo la cara vecchia Bic e lo compilavo a mano. Soluzione veloce ma non molto professionale.

Col tempo ho notato che molti colleghi usano strumenti avanzati per modificare i PDF, ottenendo un risultato sempre impeccabile e risparmiando moltissimo tempo e tanta carta.

Acrobat Pro è senza dubbio il software leader per lavorare sui PDF. Ha però il piccolo inconveniente di costare diversi “eurini”, che diventano davvero tanti quando è necessario acquistare più di una licenza.

Ti sarà capitato di stampare un progetto e accorgerti che hai sbagliato la data o dimenticato di inserire il logo. O, magari, hai scansionato una lunga relazione e solo alla fine ti sei accorto che le pagine non erano nel giusto ordine.

Presto fatto:

Con i programmi di cui ti parlerò puoi tagliare parti di testo e inserirne altre, puoi inserire immagini o riorganizzare il documento. Se poi devi fare modifiche più significative, puoi trasformare il PDF in una tabella Excell o in un file Word.

Ho sperimentato di persona diversi software e ho scelto tre programmi gratuiti che permettono di ottenere risultati professionali in modo veloce.

Ti presento i 3 migliori programmi testati:

Smallpdf, iLovePdf e PDFzorro hanno in comune alcune caratteristiche di base:

  • sono online
  • sono gratuiti
  • non occorre installarli sul computer
  • hanno una versione PRO

Analizziamoli uno ad uno:

1. Smallpdf 

È un prodotto di Google, semplice, intuitivo e graficamente accattivante.

Consente di:

  • creare, comprimere o sbloccare un PDF
  • unire, dividere, ruotare il documento
  • esportare il file in 4 formati diversi (Excell, Word, Power Point, JPG)
  • inserire immagini o una filigrana

Limiti:

  • con la versione FREE puoi fare solo 2 di queste azioni in una sessione. Per farne altre 2 dovrai aspettare un’ora.
  • spesso “fatica” a caricare documenti pesanti come foto o relazioni corpose.

 2. Ilovepdf 

È altrettanto semplice e intuitivo. Puoi fare un numero illimitato di operazioni nella stessa sessione.

In breve, puoi:

  • comprimere e sbloccare
  • ruotare, unire e dividere
  • esportare in 4 formati diversi  (Excell, Word, Power Point, JPG)
  • inserire la filigrana e i numeri di pagina

Limiti:

  • ha solo qualche fastidioso banner pubblicitario

3. PDFzorro

Ha diverse funzioni in più rispetto agli altri software analizzati.

Con PDFzorro puoi:

  • comprimere o bloccare
  • ruotare, unire o dividere
  • cancellare, estrarre, spostare o duplicare pagine
  • esportare in 7 formati diversi (Excell, Word, Power Point, Png, Dxf, Html, Xml)
  • inserire immagini
  • muovere un ritaglio del documento all’interno della pagina

Limiti:

  • è un programma leggermente meno “friendly” dei primi due

Per comparare in modo più diretto i 3 software, clicca e scarica la tabella:

Software per PDF a confronto

Spero di esserti stata utile con queste informazioni.

Non mi resta che augurarti buon lavoro!

Se ti è piaciuto questo articolo, aiutami a diffonderlo: potrebbe essere utile a qualcun altro!

Stefania O
Stefania O
Architetto da 20 anni, mi occupo di progettazione architettonica e progetti del verde, con qualche incursione nel risparmio energetico. Dal 2017 ho fondato Domus Fab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *